Civita di Bagnoregio: “la città che muore” (in collaborazione con RTCI e CNA Pensionati)

Situata al confine con l’Umbria, in vista della Valle del Tevere, Civita di Bagnoregio si adagia su un colle tufaceo a 443 metri, stretto fra i due profondi burroni. Alle spalle dell’abitato si estende
la grande vallata incisa dai “calanchi”. Lo scenario offerto dalla Valle dei Calanchi e dall’abitato di Civita di Bagnoregio, forma uno dei paesaggi più straordinari e unici d’Italia. L’affaccio
dal Belvedere della Grotta di San Bonaventura è semplicemente meraviglioso: il  borgo rossiccio di Civita, su cui spicca lo snello campanile romanico della chiesa, si erge come un’isoletta. Queste rupi argillose ed instabili, modellate dalle acque dei torrenti e delle piogge, pian piano trascineranno a valle il borgo superstite, già smembrato e dimezzato dagli innumerevoli terremoti e franamenti avvenuti nel corso dei secoli: per questo Civita di Bagnoregio è famosa come la “città che muore”. Patria del monaco-filosofo francescano San Bonaventura e del saggista-romanziere Bonaventura Tecchi, Civita di Bagnoregio ha origini antichissime, come testimoniano vari ritrovamenti archeologici. Del periodo etrusco rimane il profondo tunnel che incide la parte di più bassa dell’abitato, il cosidetto “Bucaione”, nonché tombe a camera. Vi passarono i romani e diverse orde barbariche, poi Carlo Magno la consegnò alla Chiesa.

Un tempo Civita era congiunta a Bagnoregio e possedeva ben cinque porte. I terremoti ne decretarono inesorabilmente il declino e pian piano l’abbandono. Divenuta per molti anni quasi un borgo fantasma, Civita è oggi collegata alla sorella Bagnoregio, e al “resto del mondo”, da un sottilissimo e lunghissimo viadotto in cemento ed è meta di un flusso turistico sempre crescente.
Oltre ai meravigliosi panorami e alla bellezza del paesaggio, infatti, colpisce l’atmosfera incredibilmente suggestiva del borgo, un esempio, forse unico in Italia, di villaggio tardo medievale
rimasto immutato nel tempo.

Negli ultimi 5 anni è diventata la prima località Europea per crescita della popolazione turistica, 700 mila persone all’anno per soli 7 residenti.

VOLANTINO CIVITA DI BAGNOREGIO

Per info e prenotazioni: AGENZIA VIAGGI SANTERNO