Spagna: la rotta dei Fenici

La Spagna, in particolar modo la Penisola Iberica rappresenta il vertice più occidentale dell’espansione fenicio-punica nel Mediterraneo. Nonostante la sua posizione agli estremi confini, sia gli storici classici che i resti archeologici dimostrano che questo territorio è stato scelto come una delle prime mete della diaspora fenicia verso l’Occidente e un centro di notevole interesse strategico per le aspirazioni politiche di Cartagine nel IV – V secolo a.C.  Il tour prevede visite a Granada, Malaga, Ronda, Cadice, Jerez de la Frontera e molto altro…

Ci imbarcheremo a Civitavecchia e in traghetto raggiungeremo Barcellona, qui ci fermeremo solo una notte per poi iniziare il nostro magnifico tour con la visita di Albacete, per proseguire con Cordoba, perla dell’Andalusia, in cui visiteremo la famosa Moschea che rappresenta il Mezquita, monumento più importante dell’Islam occidentale ed è uno dei più sorprendenti al mondo. Le pietre di questo luogo di culto raccontano la storia e gli splendori di Cordba nell’antichità

La nostra seconda tappa sarà Jerez de la Frontera, con la visita alla Palza de la Auncion, visita dell’Alcazar e della Cattedrale per entrare in una delle celebri cantine “Bodega”, che attirano ogni anno moltitudini di turisti e ove riposa l’ottimo vino di Jerez, fatto conoscere in tutto il mondo dagli inglesi che ne storpiarono il nome in Sherry. La terza tappa sarà Cadice, piccolo avamposto dei commerci d’oltreoceano nei secoli passati. La città è divisa in due, il quartiere storico che si trova su un promontorio che si incunea nell’Atlantico ed è segnato da strette vie. L’altra parte è la città moderna, una stretta lingua di terra orlata da una lunghissima spiaggia bianca.

Effettueremo un’escursione di un intera giornata percorrendo la Ruta de Los Pueblos Blancos, tra i più noti itinerari dell’Andalusia, così detta per la particolare architettura delle candide case dei paesi che attraversa. Arriviamo a Ronda che ne è la capitale e che domina l’altopiano e la spettacolare gola di El Tajo, profonda 100 metri. L’eccezionale posizione dell’antica città ne ha fatto un borgo quasi imprendibile. Passeggiata guidata nella medievale Ciudad, dalla struttura araba ancora intatta che offre suggestivi angoli nascosti tra stradine strette e tortuose. Ronda è sede della più antica Plaza de Toros di Spagna dalla pregevole architettura e ricca di storia.
Proseguimento poi per Malaga, in cui pernotteremo per proseguire il giorno dopo con una visita guidata. Malaga è un mondo a parte, è una città moderna ma al contempo storica e vi si respira ancora l’atmosfera e la spavalderia di un porto del Mediterraneo.

La nostra meta successiva è Granada, posta ai piedi della Sierra Nevada, tra i fiumi Darro e Genil, una delle città più interessanti dell’Andalusia orientale, che per  molti secoli, durante la dominazione musulmana e dopo la riconquista cristiana, è stata un importante centro culturale. Questo glorioso passato ha influenzato la gastronomia, l’artigianato e l’assetto urbanistico. L’impressionante retaggio andalusi si aggiunge a gioielli architettonici del Rinascimento e alle più moderne strutture del XXI secolo.

Visiteremo brevemente Cartagena, fondata dal Cartaginese Asdrubale sorge in posizione eccezionale, all’interno di un golfo protetto da contrafforti naturali. L’ aspetto moderno e caotico contrasta con gli importanti monumenti che ricordano come la città sia tra le più antiche d’Europa. Le mura puniche sono attualmente inquadrate in un modernissimo edificio, mentre il teatro romano è stato dissepolto e trasformato in un superbo museo infine il forte medievale.

L’ultima città del nostro tour in terra spagnola sarà Valencia una delle poche città al mondo ove convivono armoniosamente le vestigia delle proprie origini, che risalgono al 138 a.C., ed i sofisticati edifici all’avanguardia del nuovo millennio. Il centro storico è circondato per 7 chilometri dai Giardini del Turias, un tempo il letto del fiume deviato, e racchiude i maggiori monumenti. La cattedrale “Micalet”, con la torre campanaria dalle forme gotiche catalane è simbolo della città; la particolare Lonja, la vecchia borsa dei commercianti; il vecchio mercato coperto in stile modernista.

VOLANTINO

Per info e prenotazioni: AGENZIA VIAGGI SANTERNO

Condividi la notizia:
error